Visite ai luoghi pavesiani - 2017
La Biblioteca Comunale di Santo Stefano Belbo e la Fondazione Cesare Pavese...
Conferenza stampa di presentazione del Pavese Festival 2016
Mercoledi 6 luglio 2016, alle ore 11, presso il Circolo dei lettori di Tori...

07/04/2010
La Fondazione Cesare Pavese al Salone del Libro di Torino - Sabato 15 maggio 2010

Da giovedì 13 a lunedì 17 maggio 2010
Cinque grandi autori del Novecento di Langhe e Roero saranno gli ambasciatori del loro territorio alle cinque giornate del Salone Internazionale del Libro di Torino da giovedì 13 maggio a lunedì 17 maggio: Cesare Pavese, Beppe Fenoglio, Davide Lajolo, Giovanni Arpino e Gina Lagorio saranno al centro di appuntamenti letterari organizzati presso lo stand del nuovo Parco Culturale Piemonte Paesaggio Umano nel Padiglione 3.
Il Parco Culturale Piemonte Paesaggio Umano è il nuovo progetto culturale che unisce enti, istituzioni e associazioni di Langhe Roero e Monferrato, promosso da Regione Piemonte con il coordinamento della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura.
A raccontare la vita, le opere e la poetica degli autori allo stand del Salone sono i comuni e le associazioni del territorio, affiancati da Atl di Langhe e Roero e Atl di Asti, realtà da sempre impegnate in iniziative volte a diffondere la conoscenza di personaggi che hanno saputo narrare la loro terra di origine, comunicandone i valori, le tradizioni e le genti. Un’occasione per avvicinare gli studenti, i giovani e il pubblico del Salone a scrittori conosciuti e celebrati a livello nazionale e internazionale.
Ogni giornata organizzata presso lo stand Parco Culturale Piemonte Paesaggio Umano focalizza l’attenzione su un singolo scrittore, per proporre letture, incontri e presentazioni, accompagnati da degustazioni di prodotti tipici del territorio dell’autore. Il programma sarà reso noto giovedì 29 aprile, giorno alla conferenza stampa di presentazione del Salone del Libro 2010.
Si parte giovedì 13 maggio con Giovanni Arpino (1937-1987) e gli appuntamenti organizzati dal Comune di Bra, città dove l’autore ha trascorso gli anni della giovinezza. In programma letture e dialoghi per tracciare la figura dello scrittore e giornalista, autore di L'ombra delle colline (Premio Strega 1964), Randagio è l'eroe (Premio Campiello 1972) e del racconto Il buio e il miele, da cui sono stati tratti i film Profumo di donna di Dino Risi (con Vittorio Gassman) e Scent of a Woman di Martin Brest (con Al Pacino).
Davide Lajolo (1912-1984) è protagonista della giornata di venerdì 14 maggio, curata dal Comune di Vinchio, l’Associazione Davide Lajolo e il Comune di Canelli. Scrittore, poeta e giornalista, Lajolo è autore di II vizio assurdo - Storia di Cesare Pavese (1960), una commossa rievocazione della vita di Cesare Pavese, suo fraterno amico, e di Veder l'erba dalla parte delle radici (Premio Viareggio 1977).
Sabato 15 maggio è la volta di Cesare Pavese (1908-1950) che viene ricordato dal Comune di Santo Stefano Belbo, la Fondazione Cesare Pavese, il Cepam-Centro Pavesiano Museo Casa Natale e il Comune di Canelli. Un’occasione inoltre per presentare al pubblico la 27° edizione del Premio Cesare Pavese (il cui bando è pubblicato online sul sito www.centropavesiano-cepam.it) e la decima edizione del Pavese Festival (il cui programma si può trovare sul sito www.fondazionecesarepavese.it).
La figura e le opere di Gina Lagorio (1922-2005) sono al centro della giornata di domenica 16 maggio, che porta la firma del Comune di Cherasco. Autrice di opere di narrativa, saggistica e teatro, tra i suoi lavori si ricordano La spiaggia del lupo (Premio Campiello 1977), la commedia Raccontami quella di Flic (Premio Flaiano 1983) e Tosca dei gatti (Premio Viareggio 1984).
Conclude gli appuntamenti letterari, lunedì 17 maggio, il ricordo di Beppe Fenoglio (1922-1963).
A organizzare il programma presso lo stand sono il Comune di San Benedetto Belbo, il Centro Studi Beppe Fenoglio di Alba e il Comune di Alba.
Tra le iniziative al Salone del Libro che portano la firma del Parco Culturale Piemonte Paesaggio Umano si inserisce anche il nuovo Premio Salone Internazionale del Libro di Torino, un riconoscimento alla carriera riservato a personalità eminenti, considerate nel loro campo autentici maestri. I tre finalisti al Premio saranno scelti da una giuria tecnica e saranno resi noti nei primi giorni di maggio. Saranno sottoposti al giudizio dei visitatori del Salone che potranno votare il loro autore preferito dal 13 al 17 maggio. L’ultimo giorno della manifestazione, lunedì 17 maggio, si conoscerà il nome del vincitore che nel mese di ottobre sarà premiato e terrà incontri con gli studenti e i cittadini di Langhe, Roero e Monferrato.
Hanno partecipato agli incontri per dare vita al progetto del Parco Culturale Piemonte Paesaggio Umano: Associazione Culturale Davide Lajolo, Associazione Culturale Terre Alte, Atl Alessandria, Atl Asti, Atl Langhe e Roero, Centro Studi Beppe Fenoglio di Alba, Cepam - Centro Pavesiano Museo Casa Natale, Collisioni, Fondazione Cesare Pavese, Fondazione Bottari Lattes, i comuni di Acqui Terme, Alba, Bra, Canelli, Cherasco, Costigliole d’Asti, Grinzane Cavour, Monastero Bormida, La Morra, Moncalvo, Monforte d’Alba, Nizza Monferrato, Novello, San Benedetto Belbo, Santo Stefano Belbo, Serralunga d’Alba, Vinchio d’Asti, Vignale e le province di Alessandria, Asti e Cuneo.