Pavese Festival 2017. Ecco le date!
Torna il Pavese Festival e per l'edizione 2017 sceglie una cornice differen...
Online il bando del Premio Pavese 2017
Il Premio Cesare Pavese nasce per rendere 0maggio a un autore divenuto un ...

06/09/2014
Il Premio Pavese 2014

Massimo Cacciari, Alan Friedman,
Elena Loewenthal e Paolo Mieli
sono i vincitori della 31a
edizione

Sabato 6 e domenica 7 settembre 2014 - Santo Stefano Belbo (Cn)

Ancora aperto il bando per partecipare
alla sezione Premio Scultura (scadenza: 14 settembre)
www.centropavesiano-cepam.it

Massimo Cacciari con Il potere che frena (Adelphi, 2013), Alan Friedman con Ammazziamo il
Gattopardo (Rizzoli, 2014), Elena Loewenthal con La lenta nevicata dei giorni (Einaudi, 2013) e
Paolo Mieli con I Conti con la storia (Rizzoli, 2013) sono i vincitori della trentunesima edizione del
Premio Cesare Pavese (sezione opere edite). Il riconoscimento, nato a Santo Stefano Belbo per
rendere omaggio all’autore del romanzo La luna e i falò, viene assegnato ogni anno a scrittori e
intellettuali che meglio abbiano saputo trasmettere il legame con il territorio, il valore dell’impegno
civile o fornire punti di vista stimolanti su tematiche attuali o storiche.
Gli autori ricevono il premio domenica 7 settembre 2014 alle ore 10 a Santo Stefano Belbo (Cn)
presso la Casa Natale dello scrittore, dove ha sede il Cepam-Centro Pavesiano Museo Casa
Natale che organizza il riconoscimento. Sarà un’occasione per conoscere da vicino gli autori, le
loro opere vincitrici e il loro rapporto con Pavese, in un incontro coordinato dal professore Luigi
Gatti, presidente del Premio, e dalla professoressa Giovanna Romanelli, presidente della giuria
(ingresso libero).
La sera precedente, sabato 6 settembre 2014 alle ore 21, il Premio organizza l’incontro Politica
e letteratura con i vincitori Massimo Cacciari, Alan Friedman, Elena Loewenthal e Paolo Mieli.
Modera l’incontro Alberto Sinigaglia, presidente dell’Ordine dei giornalisti del Piemonte (ingresso
libero).
Il Premio è organizzato e promosso dal Cepam-Centro Pavesiano Museo Casa Natale, con il
contributo della Regione Piemonte e con la collaborazione di: Comune di Santo Stefano Belbo,
Fondazione Cesare Pavese, Provincia di Cuneo, progetto Parco Culturale Piemonte
Paesaggio Umano e Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura. Sostengono l’iniziativa le
realtà enogastronomiche del territorio: agriturismi, vinerie, panifici, ristoranti, trattorie, osterie e
produttori di Santo Stefano Belbo e paesi limitrofi.


http://www.centropavesiano-cepam.it/

Scarica programma