La struttura

La Fondazione Cesare Pavese ha sede a Santo Stefano Belbo in Piazza Confraternita, 1.

La sede comprende l’adiacente Chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo, adibita ad auditorium da 100 posti a sedere, e i locali della Biblioteca comunale. Ospita inoltre il Museo Pavesiano, nel nuovo allestimento interattivo, e una sala convegni da 60 posti, entrambi al secondo piano. L’ultimo piano della Fondazione Cesare Pavese è adibito a foresteria per studenti e studiosi provenienti da tutte le parti del mondo.

La Chiesa ospita una serie di cinque grandi tele (200cmx300cm) dell’artista milanese Ernesto Treccani (1920-2009) dedicate a “La luna e i falò” e donate al Comune di Santo Stefano Belbo. Gli schizzi preparatori sono conservati nella sala convegni: uno di questi porta ancora i segni dell’alluvione del 1994 a imperitura memoria del tragico evento. All’esterno si trova invece la scultura “La vigna dei libri”, donata alla Fondazione dall’artista piemontese Tino Aime in occasione del centenario della nascita di Cesare Pavese.

Nella sala convegni sono inoltre custoditi numerosi volumi di critica pavesiana, articoli di giornale, tesi di laurea, saggi e traduzioni provenienti da tutto il mondo.