La torre

“Il Cavaliere era il figlio del vecchio Cavaliere, che ai miei tempi era il padrone delle terre del Castello e dei diversi mulini e aveva perfino gettato una diga nel Belbo quand’io ancora dovevo nascere… Dalla piazza si vedeva perfino la collinetta dove aveva i suoi beni, dietro il tetto del municipio, una vigna mal tenuta, piena d’erba, e sopra, contro il cielo, un ciuffo di pini e di canne”. Si tratta dei terreni circostanti i ruderi del vecchio castello medievale, sopra il centro storico del paese, e di cui rimanere in piedi solamente la torre che domina il centro abitato di Santo Stefano Belbo.

Dove si trova