Io vengo di là | Terza stagione

Segui la terza stagione di Io vengo di là, il percorso dedicato alla scoperta dei luoghi pavesiani: sul nostro canale YouTube dall’8 dicembre 2021.

Il mio paese sono quattro baracche e un gran fango, ma lo attraversa lo stradone provinciale dove giocavo da bambino. Siccome sono ambizioso, volevo girare per tutto il mondo e, giunto nei siti più lontani, voltarmi e dire in presenza di tutti: non avete mai sentito nominare quei quattro tetti? Ebbene, io vengo di là.

Dopo il successo della prima e della seconda stagione, continua il nostro itinerario virtuale tra alcuni dei luoghi simbolo della vita e dell’immaginario di Cesare Pavese. Le nuove puntate di Io vengo di là si spingono Oltre i confini del Piemonte, per toccare prima Roma, poi Brancaleone e infine l’America che tanto appassionava Pavese. 

Ogni due settimane, dall’8 dicembre 2021, potrai seguire le puntate della terza stagione qui e sul canale YouTube della Fondazione Cesare Pavese, dove verranno pubblicati di volta in volta i singoli video.

Io vengo di là è un’iniziativa online della Fondazione Cesare Pavese dedicata ai luoghi pavesianinata in risposta alle chiusure imposte dalla pandemia. Un percorso in più tappe, ciascuna affidata a voci diversa, per raccontare il mondo di Pavese in maniera inedita e personale. 

Riproduci video su Io vengo di là - terza stagione
Il percorso | Italia

Da via Uffici dei Vicario, dove aveva sede la casa editrice Einaudi e dove Cesare Pavese conobbe Bianca Garufi, a Porta San Paolo e al cimitero acattolico, in un percorso simbolico ricco di riferimenti letterari e storici | Con Pierluigi Vaccaneo, direttore della Fondazione Cesare Pavese, e lo scrittore Eraldo Affinati.

Da Casa Bellonci, luogo di incontro del mondo letterario, artistico e imprenditoriale del secondo Novecento, dove nel 1947 nacque l'idea del Premio Strega, a Piazza di Spagna, dove all'Hotel de la Ville Cesare Pavese venne insignito del Premio nel 1950 | Con Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Goffredo e Maria Bellonci, e Pierluigi Vaccaneo, direttore della Fondazione Cesare Pavese.

Alla scoperta del paese in provincia di Reggio Calabria in cui Pavese fu confinato dall'agosto del 1935 al marzo del 1936 | Con Pierluigi Vaccaneo, direttore della Fondazione Cesare Pavese, Giovanni Alessi, vicesindaco di Brancaleone, e Carmine Verduci, presidente della Pro Loco di Brancaleone.

I luoghi del confino e la quotidianità di Cesare Pavese a Brancaleone | Con Carmine Verduci, presidente della Pro Loco di Brancaleone. Testimonianze di Giuseppe Politi e Vincenzo De Angelis.

Il percorso | Stati Uniti

Dal 30 gennaio 2022, Io vengo di là si sposta oltreoceano per raggiungere New York, dove Iuri Moscardi, curatore per la Fondazione Cesare Pavese di Dialoghi con Pavese, la rubrica dedicata alla critica pavesiana contemporanea, ha intervistato per noi referenti della cultura italiana negli Stati Uniti e autori americani appassionati di Pavese. 

La passione di Cesare Pavese per la cultura e la letteratura americana raccontata da alcuni luoghi simbolo di New York: in questa puntata l'Istituto Italiano di Cultura | Con il direttore Fabio Finotti.

La passione di Cesare Pavese per la cultura e la letteratura americana raccontata da alcuni luoghi simbolo di New York: in questa puntata Casa Italiana Zerilli - Marimò | Con il direttore Stefano Albertini.

La passione per Cesare Pavese e le sue opere raccontata da alcuni dei protagonisti del panorama letterario statunitense: in questa puntata la scrittrice Jhumpa Lahiri.

La passione per Cesare Pavese e le sue opere raccontata da alcuni dei protagonisti del panorama letterario statunitense: in questa puntata Barbara Faedda, Direttrice Esecutiva dell'Italian Academy for Advanced Studies della Columbia University.

La passione per Cesare Pavese e le sue opere raccontata da alcuni dei protagonisti del panorama letterario statunitense: in questa puntata il traduttore e scrittore Antony Shugaar.

L'intervista a John Dos Passos Coggin, scrittore e nipote di John Dos Passos, uno dei grandi autori americani che Cesare Pavese contribuì a far conoscere in Italia con le sue traduzioni.

Facebook
LinkedIn
Twitter
Telegram
WhatsApp
Email